Fitto a Barletta per la Convention di Direzione Italia, guarda alle prossime amministrative e politiche

“Noi siamo parte integrante del centrodestra e ci sentiamo in condizione di dare un contributo decisivo al centrodestra”.

Lo ha detto a Barletta, in un incontro politico con i vertici pugliesi di Direzione Italia e con i cittadini, il coordinatore nazionale, Raffaele Fitto, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto se il partito andrà alle elezioni in coalizione con altre forze.

“Il nostro sarà un contributo sia quantitativo, in molte regioni d’Italia, non solo a sud, sia culturale” ha aggiunto “perché il nostro ‘taglio’ liberale in economia, eurocritico in Ue, attento al Mezzogiorno, è una cosa che in questo centrodestra c’è solo se ci siamo noi”.

“Guardate” ha aggiunto ancora Fitto “questa legge elettorale, che riteniamo non buona, è migliore di quella che c’era, perché indica una strada chiara della coalizione che deve essere fatta con coerenza, ma non vuol dire mettere insieme una coalizione creando una somma di partiti, vuol dire mettere su un programma vero di cui l’Italia ha bisogno, una alternativa di governo a quello che abbiamo visto in questi anni e che è sotto gli occhi di tutti”.

“Noi” ha poi aggiunto a proposito di suoi due ex deputati pugliesi Nuccio Altieri e Roberto Marti che nei giorni scorsi sono passati alla Lega di Salvini “abbiamo fatto dal principio un percorso chiaro lineare e coerente e se chi ha condiviso tutto, dal primo momento e senza mai dissentire, ora fa scelte differenti, vuol dire che in quelle scelte non c’è nulla di politico ma un interesse personale a provare a inseguire disperatamente una poltrona”.

In merito alle prospettive a medio e lungo periodo sui prossimi appuntamenti elettorali nella provincia di Barletta – Andria – Trani. Si voterà per il rinnovo del consiglio comunale e l’elezione dei sindaci a Barletta, Bisceglie e Margherita di Savoia ha poi affermato che “le condizioni ci sono per tornare nei Comuni in cui non governiamo, per poter dare una svolta, e dove governiamo a confermare la presenza e il percorso del centro destra. La nostra è una presenza capillare e organizzata in tutte le città e” ha concluso “anche in questo caso, la stella polare è il programma da una parte e le persone che possano rendere chiara una prospettiva politica”

Share Button