PD, nuova tappa lucana di Renzi con visita al CNR di Tito (Pz)

Nuova tappa in Basilicata per il tour in treno #destinazioneitalia di Matteo Renzi. Dopo la visita di pochi giorni fa a Matera, incentrata sul ruolo cardine per l’intero stivale da Capitale Europea della Cultura 2019, il Segretario del Partito Democratico arriverà nel pomeriggio alla stazione di Tito, nel potentino, per una visita nella Zona industriale ai laboratori del CNR. Secondo quanto annunciato dai sostenitori regionali, pronti ad accoglierlo con calore ed ospitalità, l’ex Premier intenderà toccare con mano il lavoro condotto nella struttura di servizio per gli Istituti del Consiglio Nazionale delle Ricerche con focus su ambiente e cambiamenti climatici. Altri temi caldi: innovazione, sud, giovani e mezzogiorno. Ovvero il campo aperto dove applicare la ricetta di “futuro”, già rimarcata nelle altre visite in Puglia e Calabria e nelle prossime ore in Campania.

Il convoglio, in particolare, sarà atteso anche per ricevere delle risposte di tipo politico sul doppio filo nazionale e lucano. Da un lato, Renzi potrebbe commentare le recenti aperture verso una coalizione di centrosinistra dell’ex compagno di partito e coordinatore nazionale di Mdp – Articolo Uno, Roberto Speranza, dall’altro è chiamato ad esprimersi sulla bagarre tutta territoriale per l’elezione del nuovo segretario lucano. Questione sul quale si giocano i posizionamenti di corrente con ricadute sulle prossime tornate elettorali. In campo, registrata la candidatura del consigliere regionale Vito Santarsiero, quella che i più attribuiscono a imposizioni da Roma del collega Mario Polese e dall’area di Fronte Democratico di Piero Lacorazza. Tre contendenti che dalle nubi interne di partito proveranno il salto per un posto al sole.

Intanto, di buon mattino alcuni studenti hanno inscenato un piccolo corteo alle porte del capoluogo. Cori ed un unico striscione bianco contro l’arrivo dell’esponente PD. Nessuna bandiera o slogan ideologico.

Share Button