Congresso PD Basilicata. Fronte Democratico: “Regole condivise, no cotto e mangiato”

Regole condivise e un secco no al cotto e mangiato. E’ la posizione dei componenti di Fronte Democratico, area a livello nazionale collegata a Michele Emiliano e locale a Piero Lacorazza, verso la definizione di date e modalità di partecipazione al prossimo Congresso regionale del Partito Democratico di Basilicata che porterà all’elezione del nuovo segretario.

“Abbiamo abbandonato il tavolo della commissione – ha detto alla stampa la componente Vittoria Purtusiello – per una questione di merito. Non poteva – ha sottolineato – procedere all’approvazione del regolamento regionale per il Congresso. E’ lo Statuto a conferire questa mansione all’Assemblea regionale, cosa che abbiamo evidenziato e sulla quale c’è stata una chiusura. Non vogliamo – ha concluso – allungare i tempi per lo svolgimento ed abbiamo una proposta alternativa sulle date. Chiediamo una competizione sana e allargata, ad iniziare dal basso con coinvolgimento dei circoli. Le difficoltà sono per tutti i candidati, ad iniziare da Santarsiero”.

“Un solo candidato è una sconfitta per un partito – ha dichiarato la coordinatrice regionale PD, Pasquina Bona, in riferimento al consigliere regionale ed unico a scendere ufficialmente in campo. Il Congresso ha ragione di esistere nella pluralità – ha rincarato – l’osservanza dello Statuto non è solo forma ma sostanza politica e di partecipazione.”

Share Button