Regione Puglia, Consiglio di nuovo sciolto per mancanza numero legale. I Cinque Stelle: “Mozione di sfiducia a Emiliano”

Non passa la mediazione sui consiglieri del Corecom. “Regione bloccata per inciuci tra maggioranza e opposizione”

Manca di nuovo il numero legale in Consiglio regionale pugliese, che cade sulle nomine Corecom. I Cinque Stelle denunciano: Regione bloccata a causa degli inciuci tra maggioranza e opposizione.

Un’altra seduta sciolta per mancanza del numero legale, la quarta nelle ultime cinque. Il Consiglio regionale cade di nuovo sull’elezione dei componenti del Corecom, dopo le polemiche dell’ultima seduta quando l’opposizione denunciò la mancanza di un suo rappresentante tra i tre più votati. Un’impasse che si sarebbe cercato di risolvere riportando a cinque il numero dei componenti del Corecom, mettendo dunque da parte la legge che da questa legislatura avrebbe dovuto riformare il Comitato, ma non è bastato. Cinque ore di trattativa tra i consiglieri di maggioranza non hanno sciolto il nodo, e alla prova dell’aula è mancato di nuovo il numero legale. E i Cinque Stelle insorgono.

Ad aggravare la questione, secondo i Cinque Stelle, l’assenza di Emiliano, a Roma per impegni istituzionali.

Share Button