Basilicata. Bochicchio nuovo consigliere regionale PSI

Il Consiglio regionale della Basilicata ha votato a maggioranza l’ingresso tra i banchi di Antonio Bochicchio, già consigliere comunale ed attuale assessore all’Ambiente ad Avigliano oltre che attuale Amministratore unico del Consorzio Industriale di Potenza, quale nuovo rappresentante del Partito Socialista Italiano. Avvicendamento già noto, in veste di primo degli eletti nella lista provinciale alla scorsa tornata elettorale, a seguito delle dimissioni da consigliere di Francesco Pietrantuono, il quale prosegue il suo impegno di assessore all’Ambiente ed Energia.

La presa d’atto, passata a maggioranza con 13 voti bipartizan, ha visto l’astensione di Perrino del Movimento 5 Stelle, il quale ha chiesto lumi sulle modalità della proclamazione, in virtù del termine di 20 giorni per risolvere eventuali cause di incompatibilità collegate all’effettiva data in cui Pietrantuono si è dimesso, a decorrere dal 19 settembre scorso oppure dall’immediato insediamento di Bochicchio. Il presidente dell’Assemblea Mollica e il consigliere Pace hanno chiarito che per effetto dell’art. 36 dello Statuto e dell’art. 18 del Regolamento, la proclamazione è valida in via provvisoria. La questione verrà esaminata dalla Giunta delle elezioni, poi relazionata in Aula.

Nel suo primo intervento, il neo consigliere ha rimarcato la tradizione politica aviglianese e rivolto “un ringraziamento particolare all’assessore Pietrantuono che, con le sue dimissioni da consigliere regionale, ha voluto evidenziare in maniera tangibile la necessità e l’importanza di garantire la rappresentanza del Partito socialista”. Resta, però, la querelle sul mancato passo indietro a beneficio di Antonio Rossino, terzo degli eletti. Anticipato in estate dal segretario del PSI lucano, Valvano, sbandierato con ufficioso documento sottoscritto alla presenza della stampa.

Share Button