Consiglio Comunale a Matera, il sindaco:”Credo che ora Scipione l’Africano è alle porte e la battaglia di Canne è vicina”

Iniziata con un’ora di ritardo, a Matera presso la sede della Provincia, la seduta straordinaria del consiglio comunale; variegati i punti all’ordine del giorno, il primo tra questi, a firma del consigliere Augusto Toto, poi approvato con 17 voti favorevoli, l’encomio speciale alle forze dell’ordine, in seguito all’attacco subito dopo la manifestazione dello scorso Marzo. Il più discusso e forse quello che più ha creato confusione tra i banchi di tutti i consiglieri è stato il punto legato alla Piazza della Visitazione. Il consigliere Manicone si fa portavoce della necessità di andare avanti sulla progettazione della piazza dopo gli incontri che l’amministrazione ha tenuto con la cittadinanza nello scorso Febbraio e Aprile; ma dopo pochi minuti, l’aula comunale viene a conoscenza, da parte del consigliere Toto, che la giunta comunale ha già approvato, con una recente delibera, gli indirizzi per l’individuazione del professionista che elaborerà il piano di fattibilità che a sua volta dovrà essere discusso con la città, il consiglio e la commissione competente, proprio per permettere- così poi ha precisato l’assessore Acito- una più ampia discussione sul tema,altrimenti con un bando di gara sarebbe stato vincolante; le spese per il cosidetto progettista, ha concluso l’assessore-saranno coperte con il fondo di rotazione.Dopo un balzo di interventi tra i consiglieri, prima del ritiro del punto, il sindaco De Ruggieri ha preso le redini della situazione: “La delibera di giunta nasce dalla necessità di dare vita alle iniziative proprio secondo l’ordine del giorno presentato e così dare ampia trasparenza e partecipazione nella ideazione di un luogo, quale piazza della visitazione, che deve diventare intergenerazionale”. Ma l’appoggio del consiglio comunale è utile per il sindaco per poter avere più forza a Roma, e con precisione verso Ministro per il Mezzogiorno DeVincenti, che sarà a Matera il prossimo 5 Giugno, a che così possa richiedere gli interventi di finanziamento necessari per: il raddoppio della tangenziale, la costruzione della sala consiliare, la ricostruzione della scuola Torraca e il Potenziamento della linea ferroviaria Appulo Lucana.Dopo una declamazione tecnica, il sindaco ha preso il consiglio per le corna, rivolgendosi al Partito Democratico e chiedendogli: “ Vuole giocare ancora un ruolo di rimbalzo o da protagonista? Perchè c’è qualcuno che gioca al tanto meno tanto peggio e metaforicamente, ha lasciato tutta l’aula in silenzio quando utilizzando un episodio storico, ovvero quando Annibale era alle porte di Roma nel 211 A.C, e ci fu il “commisariamento”della città, ha detto: “Credo che ora Scipione l’Africano è alle porte e la battaglia di Canne è vicina”.Tutti gli altri punti, si sono snocciolati senza alcuna criticità: quali l’Assegnazione e consegna di nuove aree in favore dell’Ater per la realizzazione di alloggi di edilizia convenzionata e sovvenzionata; il regolamento per l’istituzione e la tenuta del registro comunale per il diritto del minore alla bigenitorialità. L’approvazione del regolamento comunale per i servizi resi dalla Polizia Locale conto terzi. . La Concessione dell’ area in diritto di superficie all’Associazione Onlus “Don Giovanni Mele” con sede in Matera. E anche la richiesta di integrazione urgente del vigente regolamento di polizia mortuaria , voluta dalla consigliera Antezza, per le attività funebri e la sala del commiato.

Share Button