Basilicata PD. Mozione Orlando raccoglie firme per chiedere a Renzi congressi regionale e provinciale

E’ stata avviata oggi la raccolta di firme tra gli iscritti del Partito Democratico lucano in calce ad una petizione indirizzata al neo eletto segretario nazionale Matteo Renzi, con la quale si chiede la convocazione dei congressi regionale e provinciale in Basilicata per superare lo stato emergenziale in cui versa il partito lucano.

In Basilicata il Pd è infatti senza segretario regionale dall’improvvisa morte di Antonio Luongo l’8 dicembre 2015 e dopo gli abbandoni dei due segretari provinciali scissionisti, Antonello Molinari per la segreteria provinciale di Potenza e Pasquale Bellitti per quella di Matera che sono passati a MDP Articolo 1 dei lucani Roberto Speranza, Filippo Bubbico e Vincenzo Folino.

A rendere nota l’apertura della petizione è il capogruppo del PD in Consiglio Regionale, Roberto Cifarelli il quale, nel precisare che l’iniziativa è promossa dal coordinamento regionale della mozione “Orlando” di Basilicata, rivolge un appello a tutte le iscritte ed a tutti gli iscritti indipendentemente dal candidato alla segreteria che hanno sostenuto, a sottoscrivere la petizione per rilanciare l’azione politica del Pd nel territorio regionale, dotandolo, a tutti i livelli, di legittimi e funzionanti organismi dirigenti.

Di seguito il testo della raccolta firme

Al Segretario Nazionale del Pd Matteo RENZI

Oggetto: Convocazione Congressi per elezione segretari e assemblee regionale del Pd di Basilicata e provinciali di Potenza e Matera.

I sottoscritti, iscritte/i del PD di Basilicata,
CONSIDERATO che il Partito Democratico di Basilicata è privo del segretario regionale dal decesso di Antonio Luongo (8-12-2015) e che nell’unica riunione convocata dell’assemblea regionale successiva a suddetto decesso, con all’ordine del giorno l’elezione del nuovo segretario regionale (11-7-2016) non si è riusciti a provvedere in merito;
CONSIDERATO che, in precedenza, la stessa assemblea regionale, nelle sedute successive all’elezione del segretario regionale (5-7-2014), tenutesi nelle seguenti date: 23-11-2014, 5-3-2015 e 5-7-2015, non ha provveduto neanche ad eleggere il Presidente dell’assemblea medesima, la Commissione Regionale di Garanzia e la Direzione Regionale del Pd di Basilicata, nonostante tali argomenti fossero sistematicamente compresi nell’ordine del giorno di convocazione;
CONSIDERATO che non avendo ottemperato ad alcuno dei propri compiti istituzionali ed essendo priva di un legittimo Presidente l’assemblea regionale è da ritenersi decaduta;
CONSIDERATO che allo stato non sono dimessi in carica neanche i segretari provinciali di Potenza e Matera, i quali- di fatto- operavano in regime di prorogatio, essendo stati eletti nel lontano 2010;
CONSIDERATO che il protrarsi dello stato emergenziale del Pd in Basilicata, con la totale assenza di organismi dirigenti, produce un diffuso disorientamento tra gli iscritti ed una sostanziale anarchia nelle varie aree territoriali e nei diversi livelli istituzionali in cui il Pd è rappresentato,

SI APPELLANO ALLA SENSIBILITA’ DEL SEGRETARIO NAZIONALE

affinché urgentemente ponga in essere gli atti politici necessari alla convocazione dei Congressi regionale di Basilicata e provinciali di Potenza e Matera per dotare il Pd in Basilicata dei suoi legittimi organi dirigenziali, a partire dai segretari regionale e provinciali e dalle corrispondenti assemblee.

Share Button