Matera. Il futuro del governo cittadino alla prova del nove in Consiglio Comunale

Raffaello de Ruggieri, il sindaco di Matera arriverà all’appuntamento con il Consiglio Comunale di sabato dopo una lunga settimana di incontri e confronti

I più intensi con la principale forza di opposizione, ovvero il Partito Democratico, che a sua volta ha lungamente dibattuto nelle sue diverse espressioni di area e rappresentanza, circa l’adesione agli appelli del primo cittadino, e alle proposte avanzate per la sintesi di un governo inclusivo di responsabilità comunale.

Per favorire l’auspicato nuovo governo cittadino, de Ruggieri ha pubblicamente anticipato che si presenterà all’assemblea annunciando l’azzeramento della giunta.

I consiglieri dovranno anche fare i conti con il corposo ordine del giorno, la cui trattazione è stata più volte rimandata nelle precedenti convocazioni dell’assemblea per far posto al dibattito sulla crisi politica dell’amministrazione. Il via libera, o meno, dei testi dei documenti contabili-politici, segneranno il destino del governo municipale.

L’appuntamento con l’approvazione del bilancio di previsione triennale e i documenti di programmazione ad esso collegati, non è più rinviabile. Pena il commissariamento prefettizio che dovrà sobbarcarsi l’onere di tutti gli adempimenti di natura amministrativa, compresi quelli che fino alla vigilia di nuove elezioni comunali saranno necessari per supportare il lavoro della Fondazione Matera-Basilicata 2019.

“Il giorno della verità” come lo ha definito il sindaco è ormai prossimo. Il Consiglio Comunale si riunirà sabato 22 aprile in prima convocazione alle ore 9.30, in seconda il 26 aprile alla stessa ora.

Share Button