Amministrative 2017. Si vota l’11 giugno, ballottaggi domenica 25

I comuni interessati alla consultazione sono 1021 in tutta Italia. In Puglia la tornata delle amministrative interesserà 55 comuni mentre in Basilicata si vota in 24.

Con decreto del ministro dell’Interno Marco Minniti, è stata fissata la data per lo svolgimento delle consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonché per l’elezione dei consigli circoscrizionali nelle regioni a statuto ordinario per domenica 11 giugno 2017. L’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci avrà luogo domenica 25 giugno.

I comuni interessati alla consultazione sono 1021, di cui 796 nelle regioni a statuto ordinario e 225 nelle regioni a statuto speciale, dove lo svolgimento delle elezioni è fissato autonomamente, anche in data diversa da quella prevista per le regioni a statuto ordinario. Nel dettaglio, 153 sono i comuni superiori ai 15000 abitanti, di cui 25 comuni capoluogo di provincia (tra questi 4 comuni capoluogo di regione: Palermo, Genova, Catanzaro e L’Aquila) e 858 comuni inferiori ai 15000 abitanti.

In Puglia la tornata delle amministrative interesserà 55 comuni mentre in Basilicata si vota in 24.

In Puglia gli 11 comuni della Città metropolitana di Bari interessati dal voto sono: Alberobello, Bitonto, Cassano delle Murge, Castellana Grotte, Giovinazzo, Gravina in Puglia, Molfetta, Polignano a Mare, Sammichele di Bari, Santeramo in Colle e Terlizzi (con l’eccezione di Alberobello, Cassano e Sammichele, tutti con popolazione superiore ai 15mila abitanti).

Sei invece i comuni in Provincia di Taranto interessati dalle amministrative, capoluogo compreso e tutti con popolazione superiore ai 15mila abitanti: Castellaneta, Martina Franca, Mottola, Palagiano, Sava e Taranto.

Nella Bat sono due i comuni che andranno al voto, Canosa di Puglia (superiore a 15mila abitanti) e San Ferdinando di Puglia.

Uno è il comune in provincia di Brindisi, San Michele Salentino.

Sono 15 quelli in provincia di Foggia, tutti sotto i 15mila abitanti: Carpino, Castelluccio dei Sauri, Celenza Valfortore,  Chieuti, Faeto, Ischitella, Isole Tremiti, Monte Sant’Angelo, Motta Montecorvino, Orsara di Puglia, Panni, Rignano Garganico , Rodi Garganico, Roseto Valfortore e Stornara.

20 in provincia di Lecce dove, con il capoluogo quelli con più di 15mila abitanti sono in tutto 5: Aradeo, Casarano, Castrignano de’ Greci, Castro, Galatina, Galatone, Guagnano, Lecce, Leverano, Matino, Melendugno, Ortelle, Otranto, Racale, Ruffano, Salice Salentino, San Cassiano, San Cesario di Lecce, Scorrano e Tricase.

In Basilicata si andrà al voto in 5 comuni della provincia di Matera: Colobraro, Grassano, Policoro, San Mauro Forte e Stigliano e in 19 della provincia di Potenza: Abriola, Albano di Lucania, Baragiano, Bella, Calvello, Castelgrande, Castelsaraceno, Episcopia, Latronico, Marsico Nuovo, Maschito, Montemilone, Palazzo San Gervasio, Rapolla, Ruoti, San Costantino Albanese, Senise, Teana e Vietri di Potenza.

 

Share Button