- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Referendum costituzionale. Commenti della politica lucana

referendumA poche ore dall’esito del voto referendario che ha premiato il no, si registrano anche in Basilicata le dichiarazioni degli opposti schieramenti.

“Renzi è una persona di coraggio ed anche abbastanza coerente – ha affermato sul fonte contrario il deputato di Sinistra Italiana, Vincenzo Folino. Avrei distinto riforma ed esito politico, rispetto la scelta delle dimissioni. Il presidente Mattarella è persona molto saggia, lavorerà per assicurare continuità al Paese rispetto alle grandi questioni e anche sul tema delle regole per andare al voto. Penso – ha sottolineato – che tutti si rendano conto di dover tenere insieme governabilità e rappresentabilità, non si può sfidare il Paese, la democrazia è anche progetto ma anche condivisione. Adesso – ha concluso, con riferimento alle coalizioni – atto di responsabilità di tutte le forze politiche”.

“La voce dissonante nel Partito Democratico non è la mia, piuttosto della maggioranza del partito che l’ha considerata come eversiva – è il commento del consigliere regionale della minoranza Dem, Piero Lacorazza. I lucani – ha rimarcato con passaggio sul no espresso sul territorio – hanno detto che c’è una grande frattura tra questo governo della Regione ed i cittadini. Bisogna riflettere ed è un errore chiudersi dentro il palazzo, immaginando posizioni maggioritarie all’esterno. Sul tema delle prerogative in materia energetica “sono molto soddisfatto di aver dato il mio contributo e voce ad un popolo che voleva sentirsi difeso, dopo aver pagato un prezzo anche politico per una posizione dialettica diversa con il governo regionale passato – ha dichiarato – oggi chiedo una assunzione di responsabilità”.

Ha vinto la democrazia – è la prima battuta del capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale ed in campo per il No, Michele Napoli. Era a rischio la potestà legislativa di un territorio attraverso le sue istituzioni elette democraticamente.
Un boomerang straordinario – ha specificato – fare tante promesse come accaduto negli ultimi tempi da parte di Renzi, anche quando sei legato al territorio locale. La Basilicata ha dato la risposta che merita, il dato è eloquente e sotto gli occhi di tutti, ora si inverta la rotta o credo che la Basilicata o meglio il governo Pittella si ritroverà sul precipizio”.

Sempre sul no, per il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Gianni Rosa, “quelli impegnati a chiedere il voto per il si, che già si sfregavano le mani per qualche obolo promesso da Renzi in caso di vittoria, saranno presto rottamati”.

“Dati chiari da accettare con serenità – è il commento del consigliere regionale PD impegnato sul fronte favorevole, Mario Polese. Il voto regionale è in linea con quello nazionale, anzi – ha aggiunto – mi ha positivamente meravigliato che tra le cinque regioni del sud, la Basilicata sia quella con il valore percentuale più alto sul Sì. Dato che fa riflettere ma che deve in qualche misura impegnarci in un lavoro ancora più forte. Benché contestualizzato alla vicenda referendaria è chiaro che ha una valenza politica. Renzi è una sono persona seria, vedremo cosa accadrà alla direzione del partito. Ci vorrà una accelerazione sulle vicende politiche interne alla nostra regione ma penso che con la tutta calma e razionalità sapremo far fronte anche a questa vicenda”.

 

“La democrazia ha parlato – ha scritto in una nota facebook il consigliere del Gruppo Misto di Area Popolare e sostenitore della riforma, Aurelio Pace – il verdetto è la voce del popolo e non può essere equivocato.  Renzi rassegna le dimissioni e ribalta la responsabilità della proposta sull’eterogeneo fronte del no. Operazione politica consapevole e l’unica risposta sarà la richiesta di elezioni, che Renzi vuole gestire da segretario del PD.  La priorità è non far vivere all’Italia una stagione di instabilità e di involuzione. La reazione tutta politica di tutti i partiti, di entrambi i fronti, dimostra che da riforma costituzionale si è passati a campagna elettorale.  La partita continua e a noi piace così”.

Share Button