Consorzi di bonifica Puglia, il Consiglio regionale chiude l’istruttoria. Pd e Forza Italia non approvano la relazione finale

Testo insoddisfacente per il consigliere dem Amati. E i Cinque Stelle preparano l’invio delle carte alla Corte dei Conti

Anche chi ha votato a favore la ritiene “più uno studio che un’inchiesta”. Ma l’opinione del consigliere Cor Francesco Ventola sulla relazione finale della commissione d’inchiesta del Consiglio regionale pugliese sui Consorzi di bonifica non è isolata: otto mesi per partorire un testo redatto in pratica senza avere a disposizione i bilanci dei consorzi né fondi per reclutare esperti di valutazione, e che sulla base delle relazioni assessorili conclude che la Regione Puglia in questi anni si è limitata a formulare raccomandazioni prendendo atto degli stessi bilanci senza sanzionare i vertici, giustificandosi con la gestione commissariale degli stessi. Motivo per cui il consigliere Pd Amati e la consigliera di Forza Italia Franzoso hanno votato contro. Tutto viene dunque demandato al disegno di legge che ridisegna l’attività dei consorzi, come conferma anche il presidente della commissione Paolo Pellegrino.

Hanno votato a favore, ma proporranno comunque in Consiglio regionale di inviare le carte dei bilanci dei Consorzi di bonifica alla Corte dei Conti i consiglieri Cinque Stelle.

Share Button