Puglia, in Consiglio Regionale è l’ora della Commissione Antimafia: percorso condiviso da maggioranza e opposizione

Sarà organismo di studio e inchiesta ma non potrà avere i poteri della commissione parlamentare

E a Bari in Consiglio regionale approda la discussione sull’istituzione della Commissione Antimafia, che nascerà da un testo condiviso tra maggioranza e Movimento Cinque Stelle.

Una commissione di studio e inchiesta sui fenomeni criminali che non sarà una vera e propria antimafia, dal momento che le strutture regionali non possono avere gli stessi poteri di quelle parlamentari, ma che potrà essere di supporto alla magistratura e allo stesso Consiglio regionale.

Dopo una lunga riflessione il parlamentino della Puglia va dunque verso il via libera alla legge di istituzione di un organismo le cui regole sono condivise da maggioranza e opposizione.

Il testo è un compromesso tra le due proposte di legge giunte in Commissione, una presentata dai Cinque Stelle con l’allora consigliera Viviana Guarini, e una dal consigliere Sabino Zinni, capogruppo della lista Emiliano sindaco di Puglia.

Share Button