Referendum, nasce il Comitato “Sì per il Sud”. Il lucano Margiotta: “al centro argomenti riforma”

“Il Comitato ‘Sì per il Sud’, che coinvolge varie fasce generazionali, ha come obiettivo principale quello di superare la polemica politica e sganciare da quest’ultima gli argomenti del quesito referendario per far ragionare, soprattutto i più giovani, sul merito delle questioni”.

Così il senatore del Partito Democratico Salvatore Margiotta intervenendo in conferenza stampa a Palazzo Madama per presentare il Comitato pro referendum “Sì per il Sud”, nato per iniziativa del senatore dem e coordinato da Gianni Scarpato.

“Questo comitato è costituito da intellettuali” sottolinea Margiotta “professori universitari, ex rettori, magistrati in pensione, professionisti che hanno il comune obiettivo di far comprendere ai meridionali che questa riforma della Costituzione porterà vantaggi soprattutto al Sud. Il nostro impegno e il lavoro scientifico e metodologico sarà improntato proprio su questo argomento, perché ci interessa mobilitare il Meridione per il sì, ma soprattutto che il sì sia a beneficio di tutte le regioni del Mezzogiorno”.

“Sono certo che chiunque legga il quesito referendario non possa che votare a favore, ma per far sì che lo leggano bisogna convincerli a farlo” ha concluso l’esponente Pd.

Tra gli aderenti al Comitato, che conta già oltre 40 autorevoli esponenti della classe dirigente e della società civile del Mezzogiorno, l’ex rettore dell’università di Cagliari Pasquale Mistretta, professore emerito di urbanistica.

Share Button