Referendum costituzionale, Emiliano a Renzi: Sbaglia. Un premier si dimette se manca fiducia del Parlamento

“Sono della teoria che un presidente del Consiglio si dimette quando non ha la fiducia del Parlamento. Anzi, chiunque minacciasse le proprie dimissioni per una ragione diversa dalla fiducia del Parlamento commette un errore costituzionale molto grave. Alludo all’eventuale dichiarazione sulle dimissioni in base al risultato sul referendum di ottobre”.

Lo ha dichiarato Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, intervenendo ad Agorà, che ne dà notizia in una nota.

“Non ci si dimette mai” ha aggiunto “se non per quello che prevede la Costituzione, perché altrimenti è un modo per esercitare una pressione sull’elettorato indebita. Le elezioni amministrative sono l’ultimo dei problemi in questo momento per Renzi, anche se ne è responsabile. Mantenendo le due cariche di segretario e premier, inevitabilmente, nella veste di segretario gli chiederanno come mai abbiamo perso nelle grandi città, se perderemo, però, perché non è mica finita la campagna elettorale”.

Share Button