- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Il Consiglio regionale di Basilicata respinge la sfiducia a Pittella.

Fiducia confermata per il Presidente Pittella e il suo esecutivo. Ieri, il consiglio regionale della Basilicata ha discusso e poi votato la mozione di sfiducia presentata dai consiglieri di opposizione Napoli e Castelluccio di Forza Italia, Leggieri e Perrino del Movimento 5 stelle e Rosa di Fratelli d’Italia, che hanno espresso parere positivo alla “loro mozione” insieme a Romaniello del Gruppo Misto.

Ad esprimere parere contrario e confermare la fiducia a Pittella i consiglieri di maggioranza e il consigliere del Gruppo Misto, Pace: 13 in tutto.

Ad astenersi invece Mollica dell’Udc. La mozione ha impegnato per tutta la sua durata i lavori del consiglio regionale, contraddistintosi ieri pomeriggio anche da toni accesi e da interventi veementi. Per la cronaca infatti, durante la replica del Presidente della giunta Pittella, la seduta è stata sciolta per qualche minuto per un intervento piuttosto infuocato del consigliere pentastellato Perrino, che ha successivamente porto le sue scuse pur confermando il contenuto della sua esternazione.

Diversi, durante gli interventi, i riferimenti all’esito della consultazione referendaria della scorsa domenica, e diversi gli accenti posti sulla necessità di fare meglio e di più. Nello stesso giorno in cui dunque le opposizioni ponevano la sfiducia  al governo Renzi, il consiglio lucano discuteva in egual modo una mozione di sfiducia che, a sentire la minoranza, voleva essere un richiamo alla responsabilità, contro la superficialità di una classe dirigente che per decenni ha guidato la regione in continuità.

Fiducia non in dubbio tuttavia. Maggioranza compatta e forse, a guardar bene il voto, qualche nuovo ingresso. Il consiglio intanto si è concluso in tarda serata ed è stato aggiornato a data da destinarsi. L’ufficio di presidenza del consiglio ed il suo rinnovo restano ancora una volta in stand by.

Share Button