Puglia. Autorizzato in Consiglio Regionale l’esercizio del bilancio di previsione 2016

Consiglio Regionale PugliaBARI – Il Consiglio regionale della Puglia ha autorizzato l’esercizio provvisorio del bilancio di previsione della Regione per l’anno finanziario 2016 approvando a maggioranza, con 28 consiglieri a favore e 18 contrari (M5s, Fi e CoR), il relativo disegno di legge che al contempo detta alcune disposizioni in materia tributaria.

L’esercizio provvisorio durerà non oltre il 31 gennaio come disposto dal Consiglio, su richiesta di maggioranza ed opposizioni, in particolare del gruppo Conservatori e Riformisti (CoR).

“L’approvazione del bilancio 2016 posticipata di un mese” secondo l’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese “consentirà di calibrare congruamente gli effetti finanziari in attuazione delle scelte politico-amministrative, in coerenza con il programma di governo, nel quadro delle disponibilità finanziarie complessive e assicurando il pieno coinvolgimento degli attori sociali ed economici nella fase di elaborazione del primo bilancio di previsione del nuovo governo regionale”.

“Intanto tale scelta” ha rassicurato l’assessore “non comporta alcun impatto sulla vita reale dei pugliesi. Non sono toccate in alcun modo le poste relative alla sanità e alla spesa comunitaria, non ci sono nuove tasse ed oltre alla conferma delle maggiorazioni 2015 all’aliquota dell’addizionale regionale Irpef e Irap c’è anche quella delle detrazioni per i contribuenti con più di tre figli a carico, con maggiorazioni delle stesse detrazioni per ogni figlio disabile”.

Il Consiglio, approvando un emendamento dell’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Leonardo Di Gioia, ha inoltre autorizzato la proroga di 12 mesi dell’attività del Commissario straordinario regionale per i Consorzi di Bonifica. In Aula il presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, si è impegnato ad istituire una commissione d’indagine sulla situazione dei Consorzi. L’Assemblea ha infine disposto, sulla base di un emendamento del consigliere regionale Pd, Donato Pentassuglia, la riassegnazione a titolo gratuito agli originari titolari dei diritti di reimpianto dei vigneti di uva da vino confluiti nella riserva regionale. Intervento che interessa una superficie coltivata di 73 ettari e 152 viticoltori pugliesi.

Share Button