La Regione Puglia stanzia quasi 9 milioni di euro per sistemare il Torrente Jesce

Risultato storico per Altamura (e non solo). 8,8 milioni di euro per la sistemazione idraulica definitiva del Torrente Jesce.

Torrente jesce_00000L’assessore alle Infrastrutture ed Opere Pubbliche,Giovanni Giannini, parteciperà domani, 19 dicembre, alle ore 10.30, presso la sala consiliare del Comune di Altamura, alla conferenza stampa relativa alla definitiva sistemazione idraulica del Torrente Jesce.

L’opera sarà realizzata grazie allo stanziamento di fondi da parte della Regione Puglia di 8,8 milioni di euro per l’intervento sul Torrente Jesce e 6,4 milioni di euro relativi al potenziamento del depuratore di Altamura.

Si tratta di un risultato storico che permetterà di risolvere un problema che affligge da circa 40 anni il territorio altamurano e che ha ripercussioni anche sulle aree limitrofe.

La criticità interessa un’area classificata Zona a Protezione Speciale e Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO; infatti il Torrente Jesce confluisce nel torrente Gravina di Matera, che attraversa l’abitato della Città medesima, della quale è ben nota la valenza del territorio e che sarà sede della “Capitale Europea della Cultura” nel 2019.

Con l’assessore alle Infrastrutture -che già dalla scorsa legislatura si era impegnato nella risoluzione dell’annosa vicenda- saranno presenti in conferenza stampa il Sindaco di Altamura, prof. Giacinto Forte; l’amministratore unico AQP Spa, prof. Nicola Costantino; l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Altamura, Pietro Ciccimarra; il direttore del Consorzio di Bonifica “Terre D’Apulia”, ing. Giovanni Marinelli; il responsabile FESR Sezione Risorse Idriche della Regione Puglia, ing. Michele Calderoni.

Share Button