Taranto. Il sindaco scrive al ministro Guidi e chiede un incontro urgente sul “caso Ilva”

Ippazio Stefano - sindaco di Taranto

Ippazio Stefano – sindaco di Taranto

“Gentile Sig. Ministro Le trasmetto, per doverosa conoscenza, copia della nota con la quale ho inteso avviare una fase di concertazione con i Sindaci di altre realtà del nostro Paese, sedi di insediamenti industriali siderurgici e/o di stabilimenti direttamente interessati alle attività di produzione dello stabilimento ILVA di Taranto”.

E’ quanto scritto in una missiva indirizzata al ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, dal primo cittadino di Taranto Ippazio Stefano. “Comprenderà le ragioni di urgenza in base alle quali si sta avviando una fase di confronto fra queste realtà” prosegue il sindaco “allo scopo di condividere un percorso di proposte da sottoporre in termini collaborativi al Governo, quanto all’adozione di misure di salvaguardia delle attività e del futuro della siderurgia italiana ed in particolare dello stabilimento ILVA di Taranto”.

“Ho raccolto dai colleghi Sindaci” conclude “ampia condivisione sulla necessità di incontrarci e raccogliendo una specifica richiesta formulata dal Sindaco del Comune di Pratica, sono a chiederLe, in modo collegiale, un urgente incontro presso il Suo Ministero per avviare questa fase di confronto costruttivo e collaborativo sui temi in oggetto. Doverosamente della presente le partecipo i contenuti i colleghi Sindaci interessati.”