Bilancio del Comune di Matera, Adduce replica a Quintano

Adduce MATERA – Non si placano le polemiche in merito ad alcuni capitoli del bilancio del Comune di Matera. Questioni che erano state al centro di una lettera che lo stesso Quintano aveva rivolto alla stampa, per fare chiarezza. Il responsabile al bilancio si era soffermato in particolare sulla condizione delle casse del Comune, con riferimento in particolare al Piano delle Alienazioni e a quello delle opere pubbliche, documenti allegati e presupposto del Bilancio di Previsione, approvati dall’Amministrazione Adduce. A stretto giro di posta, è giunta la replica dell’ex Sindaco di Matera, Salvatore Adduce. La vecchia amministrazione, fa notare l’attuale capogruppo del Pd in Consiglio, ha lasciato i conti in ordine, avendo ridotto in tre anni l’indebitamento comunale del 25%, restituendo oltre 5 milioni di euro di debiti fuori bilancio trascinatisi da precedenti gestioni, mantenendo in pareggio entrate ed uscite e conservando, dice ancora Adduce, una pressione fiscale tra le più basse d’Italia, grazie all’uso dell’avanzo di amministrazione. Ad alimentare la querelle anche il capitolo legato agli aumenti della Tari. Ed anche qui non è mancato il botta e risposta. Incrementi inevitabili, aveva fatto notare Quintano, che erano stati assunti anche dalla passata amministrazione. Con l’urgenza di trasferire i rifiuti fuori, a causa dell’esaurimento della discarica di La Martella, replica Adduce, l’aumento della Tari era inevitabile “sì” ma nell’ordine del 30/40% e non del 70 come avvenuto. Non incide sulla parte corrente del bilancio, invece, il conto capitale, ovvero gli investimenti, le opere pubbliche. Adduce, su questo, dice che l’amministrazione De Ruggieri non avrebbe approvato il piano precedente se non fosse stato valido. “Si ha la netta impressione – conclude Adduce – che proprio un tecnico, che dovrebbe fare del rigore dei numeri la sua dottrina, si sia avventurato lungo un crinale di mera speculazione politica senza mostrare volontà progettuale”.

Share Button