Rotary Club: Taranto come Matera. Sinergia tra i sindaci

Schermata 2015-11-14 alle 13.32.15Matera sia un esempio per Taranto. Da “vergogna d’Italia”, la città dei Sassi, a Capitale europea della Cultura. Un riscatto possibile pure per la città dei due mari. È il mondo della cultura tarantino del Rotary Club a sostenerlo, tornato a riunirsi, con i sindaci delle due città: Ippazio Stefàno e Raffaello De Ruggieri.

“Ricostruiamo un percorso comune e crediamo che lavorare insieme ci rafforzi vicendevolmente – afferma il primo cittadino tarantino – pensiamo insieme al futuro puntando su valori ideali e progetti condivisi”. “Dobbiamo diminuire la presenza e l’incidenza della grande industria – aggiunge – il governo ci aiuta e siamo fiduciosi”. Soddisfazione poi per la partecipazione alla gara per la candidatura a Capitale italiana della Cultura.

“Abbiamo già contratto un patto d’intesa qualche settimana fa sulla base della individuazione di temi comuni legati al vitalismo storico dei nostri territori – afferma De Ruggieri- dobbiamo capitalizzare i valori comuni, il rupestre e la Magna Grecia ad esempio, e farne catalizzatori di sviluppo”.

Insomma, la sinergia tra le due città è forte e crescente. L’armonia istituzionale, anzi, si rafforza, smontando la querelle dei giorni scorsi. Che il clima sia di assoluta cordialità tra i due sindaci, lo si evince dalle loro parole.

Realizzato un video, presentato nelle scuole, con percorsi turistici tra le due regioni. “Matera e’ un luogo culturalmente vivace, in fermento – afferma Marcello D’Ippolito, Presidente Rotary Club – tanto da fare a Taranto. È il nostro impegno è massimo”.

Share Button