Potenza. Ok al bilancio. Il sindaco: “E’ un giorno di ripartenza e non di arrivo”

potenzaPOTENZA – Potenza esce dalle “sabbie del dissesto”. Oggi il consiglio comunale cittadino ha approvato a maggioranza l’ipotesi di bilancio che riporta in pareggio i conti della città. L’equilibrio finanziario sarà raggiunto al termine del 2017, grazie al contributo regionale di decine di milioni di euro (6 per il 2015, 5, 5 per il 2016 e 21 per il 2017).

“Un giorno di ripartenza e non di arrivo. – ha detto il sindaco De Luca, al termine del dibattito – Il bilancio di previsione – ha continuato – sara’ sicuramente emendato dal Ministero, una fase che mi auguro possa essere risolta nel piu’ breve tempo possibile. L’anno trascorso – ha concluso – non è trascorso invano”.

L’attuale amministrazione infatti, lo ricordiamo, ha sin da subito fatto i conti con casse in difficoltà tanto da arrivare alla dichiarazione di dissesto il 20 novembre scorso a seguito della quale è iniziato l’incessante lavorio amministrativo e politico per una soluzione a quella che appariva l’inevitabile via del commissariamento.

In sintesi, mentre il Comune operava nei mesi scorsi una razionalizzazione dei costi comunali, con tagli – spesso non indolori per i cittadini -, dal suo canto la Regione rintracciava nelle pieghe del suo bilancio un tesoretto per la città, con la conditio sine qua non dell’ok governativo al “Salva Potenza”, ossia di via libero allo spacchettamento del debito su più anni. Tant’è, oggi il “lieto fine di una storia infinita”, anche se “le sfide attese – ha aggiunto il sindaco – sono ancora molte”.

I conti potentini sono salvi. E archiviati gli aspetti contabili si ripartirà dagli equilibri politici e da un nuovo assetto dell’esecutivo.

Share Button