Basilicata. In Consiglio Regionale Berlinguer ha relazionato sulle estrazioni petrolifere

Sindaci Consiglio Regionale LucanoPOTENZA – Alcuni momenti di tensione si sono verificati stamani a Potenza, nel corso della riunione del Consiglio regionale, quando un gruppo di persone ha cercato di entrare nella sede dell’assemblea per assistere alla seduta e ascoltare il dibattito sul petrolio.

Durante la riunione, inoltre, il Movimento 5 Stelle ha presentato una richiesta di referendum abrogativo di alcuni articoli dello “Sblocca Italia”: la richiesta sarà inserita nell’ordine del giorno della prossima seduta dell’assemblea.

Rispondendo invece a Michele Napoli (Fi), il governatore lucano Marcello Pittella (Pd) ha spiegato che “la Regione ha inviato una richiesta al direttore generale dell’ospedale San Carlo di Potenza, per una verifica e una relazione su due decessi che si sono verificati nei giorni scorsi: appena avuto riscontro, relazionerò in Consiglio”.

Successivamente, l’assessore regionale all’ambiente, Aldo Berlinguer, ha illustrato all’aula il “quadro” delle estrazioni petrolifere: i permessi di ricerca sono dieci, di cui sette con decorso sospeso, uno con richiesta di sospensione e due vigenti. Le concessioni di coltivazione sono invece 20, di cui tre per l’estrazione petrolifera, ma la maggior parte delle concessioni non sono produttive o hanno sospensioni delle attività.

Anche sulle nuove istanze di ricerca (18 in totale), in larga parte sono state negate o vi sono state delle rinunce. Per le istanze in mare, infine, le Regioni possono solo fornire pareri non vincolanti, ma i pareri della Basilicata sono stati tutti negativi: “In un caso – ha detto Berlinguer – gli uffici hanno presentato il parere in ritardo, ma rientra comunque in un quadro di ‘no’ della nostra Regione ben chiaro e dettagliato, che non lascia spazio a dubbi”.

Share Button