Matera. I primi commenti sulla nuova Giunta di De Ruggieri

Giunta Comunale Matera“Mi sottraggo ai paragoni ginecologici sul parto della giunta utilizzati dal Sindaco durante la conferenza stampa di presentazione della Giunta giusto ad evitare sensazioni forti; certo è che, come mi ero premurato di sottolineare, se il metodo riflessivo del Sindaco porta a questi risultati, meglio agire di istinto, perché peggio era francamente impossibile da fare”.

Il riferimento – velenoso – del senatore Tito Di Maggio (PPI) è alle parole utilizzate in sede di presentazione degli assessori dallo stesso De Ruggieri che ha paragonato il “parto doloroso e travagliato” della giunta alla nascita di una bella bambina “riccioluta e bionda”.

“Non immaginavo” scrive Di Maggio “di dovermi impegnare per fare eleggere un Sindaco finalmente materano che, alla prova dei fatti nomina assessori di chissà dove, millantandone il profilo, perché insegnano in prestigiose università come quella di Foggia che, come è noto, insidia il primato della Normale di Pisa; insomma” conclude “primo passo falso e se chi bene inizia è a metà dell’opera, con questo inizio il novello Sindaco è in alto mare e con buona parte dell’equipaggio molto, sottolineo molto, deluso”.

Sulla stessa linea il commento del consigliere del PD (e capogruppo del partito in consiglio) Salvatore Adduce: “Sulla composizione della Giunta Comunale di Matera risalta innanzitutto l’aumento del numero degli assessori: nove, il numero massimo consentito dalla legge”.

“E’ solo il caso di ricordare” scrive l’ex sindaco “che durante i nostri cinque anni di amministrazione abbiamo rigorosamente mantenuto il numero di assessori a otto, uno in meno del massimo consentito, in ossequio alle esigenze di risparmio quando ancora non era in uso la ‘spending review'”.

“La lievitazione dei costi per le casse comunali non è determinata solo dall’aumento del numero di assessori” sottolinea Adduce “ma da tutto ciò che questo atto comporterà: necessità di organizzazione di segreterie, incremento dei centri decisionali, ecc. Proprio un bell’esempio di sobrietà. Aspettiamo i nuovi assessori, a cui auguriamo buon lavoro, alla prova dei fatti”.

Di segno opposto l’augurio del deputato Cosimo Latronico (Forza Italia) il quale ringrazia De Ruggieri  che “ha saputo selezionare e motivare all’assunzione di una responsabilità per nulla facile, ma certamente entusiasmate per gli obiettivi che l’amministrazione De Ruggieri si prefigge e che la città di Matera attende”.

“Siamo certi che gli assessori, i cui profili dimostrano tutti i presupposti di qualità e di affidabilità, i consiglieri comunali di maggioranza e le forze costruttive dell’opposizione sapranno alimentare una dinamica positiva con l’esecutivo, in sintonia con le attese che hanno generato il largo suffragio di voti e di fiducia di cui il sindaco De Ruggieri ha goduto e gode”.

Share Button