Matera 2015. TRM network risponde a Salvatore Adduce

TRM networkTRM Network precisa, a valle del post facebook del candidato sindaco Salvatore Adduce diffuso anche a mezzo stampa, che ha risposto al Corecom ed Agcom su precise segnalazioni ed attenderà formali decisioni per appurare la violazione o meno della par condicio nei suoi programmi, al momento non pervenute se non in forma di avviso avvio procedimento.

In ogni caso con la presente si tiene a precisare che la testata giornalistica segue puntualmente tutte le disposizioni relative alla par condicio assicurando nei propri spazi con l’informazione i principi di parità di trattamento, obiettività, completezza ed imparzialità offrendo per le amministrative della città di Matera spazi a tutte le iniziative dei 6 candidati sindaci e delle liste che li sostengono, come rilevabile dalla registrazione degli spazi informativi che caratterizzano la programmazione dei canali TRM e TRM h24.

TRM Network non è pertanto in alcun modo da definirsi emittente di una parte politica, accuse che vengono rigettate al mittente per la loro gratuità e gravità. L’emittente ha inoltre seguito con massimo scrupolo tutte le procedure relative alla realizzazione e diffusione di programmi di comunicazione politica, gratuiti ed a pagamento, come noto al Corecom ed a tutti i candidati e come pubblicato all’interno del Codice di Autoregolamentazione opportunamente diffuso e tuttora pubblicato sul sito internet.

Altresì l’emittente ha fatto pervenire al Corecom Basilicata anche la comunicazione per la diffusione di un confronto fra i 6 candidati alla carica di sindaco, che si terrà nella giornata di domani con una metodologia rigorosa di rispetto dei tempi, cronometrati al secondo, relativamente a quesiti ed istanze poste dai giornalisti delle principali testate del territorio (Il Quotidiano del Sud, La Nuova del Sud, La Gazzetta del Mezzogiorno e TRM Network).

Share Button