Riduzione dei costi della politica. Una proposta di legge del M5S lucano

La conferenza stampa dei consiglieri regionali Leggieri e Perrino

Perrino (sx) e Leggieri (Dx) Consiglieri Regionali M5S

Perrino (sx) e Leggieri (Dx) Consiglieri Regionali M5S

POTENZA – Riduzione dei costi di funzionamento del Consiglio e della giunta regionale, e ripristino dell’equilibrio tra i trattamenti economici dei vitalizi e di quelli pensionistici in vigore: sono i punti principali della proposta di legge sugli “Interventi dei costi della politica”, presentata stamani a Potenza dai consiglieri regionali del M5s, Gianni Leggieri e Gianni Perrino. In particolare, la proposta ha come obiettivo la riduzione delle indennità di carica dei consiglieri regionali (da 6.600 a cinquemila euro lordi annui, con un risparmio di circa 403 mila euro), la soppressione delle indennità di funzione (con un risparmio di circa 302 mila euro ogni anno), la riduzione dei rimborsi spese (da 4.500 a tremila euro mensili, con un risparmio annuo di 450 mila euro), e la riduzione dei vitalizi. I due consiglieri regionali hanno quindi spiegato che dall’inizio della legislatura a oggi il gruppo del M5s ha “risparmiato” circa 93 mila euro “che saranno messi a disposizione della collettività”: sulla proposta di legge “ci auguriamo – hanno concluso – che possa ottenere la massima condivisione dell’assemblea, senza contrasti, poiché si tratta di una proposta di buon senso, e noi abbiamo dimostrato che si può fare buona politica anche riducendone i costi: si può fare, in sintesi, e chi non concorda con questi obiettivi si prenderà poi la responsabilità della scelta”.

il servizio di Margherita Sarli