Matera 2019. Riunione Consiglio Comunale: evitare fratture fra la città culturale e la comunità

matera 2019MATERA – Evitare le fratture fra la città culturale e la città vera. È l’invito lanciato nel corso degli interventi che si sono susseguiti, nel corso della riunione del Consiglio Comunale di Matera, che ha preceduto l’incontro che ha avuto luogo poi all’Auditorium del Conservatorio, convocato ad hoc per discutere di futuri e prospettive legati al progetto Matera 2019. Ai lavori hanno preso parte il direttore artistico Joseph Grima, il direttore del Comitato Matera 2019, Paolo Verri, ma anche Bob Palmer, uno dei massimi esperti di politiche culturali. In quattro anni, ha fatto notare il consigliere Cotugno del Partito Democratico, facendo riferimento tra l’altro anche all’assenza di un ufficio che si occupi di stato e prospettive dei Rioni Sassi, la città deve realizzare un progetto che normalmente una efficientissima macchina amministrativa realizza in 10 anni. Nel corso della riunione, sciolta poi per mancanza del numero legale, sono stati affrontati alcuni dei temi che riguardano molto da vicino il prosieguo del cammino che porterà Matera, nel 2019, a diventare Capitale Europea della Cultura. La Commissione, ha detto Palmer, ha il diritto di ritirare il titolo conferito se non saranno rispettate le linee guida tracciate nel dossier, il quale rappresenta un vero e proprio contratto con la città vincitrice. Potevamo fare di più, ha replicato il Sindaco, Salvatore Adduce. Abbiamo scritto programma onesto senza nascondere le difficoltà. Il dossier è il programma, la cornice, che però non va confusa col piano strategico, del quale la città è tuttora in attesa.

Share Button