Sblocca Italia, per il presidente Lacorazza la partita non è chiusa

Facebook Piero LacorazzaPOTENZA – “La partita petrolio non è’ chiusa: ci sono 60 giorni per valutare con le altre Regioni se la norma che modifica l’articolo 38 dello ‘Sblocca Italia’, contenuta nello legge di stabilità dovrà essere impugnata”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Piero Lacorazza (Pd) in un post su Facebook. “Per noi – ha aggiunto – si riparte dall’ordine del giorno del 4 dicembre: limite a 154 mila barili e limite alle concessioni a Viggiano e Gorgoglione (Potenza)”.

“Nella legge di Stabilità regionale – ha concluso Lacorazza – facciamo i primi passi concreti: norme per coinvolgere i Comuni sulle materie di intesa Stato-Regione, istituito il tavolo della trasparenza su petrolio, parte il centro di medicina ambientale a Villa d’Agri di Marsicovetere (Potenza) anche il compito di indagine epidemiologia (oltre due milioni di investimenti), partenza concreta ed efficace dell’osservatorio ambientale”.

Share Button