Sblocca Italia: Il giorno dopo è polemica sul “risultato della partita”

Marcello Pittella

Marcello Pittella lo sapeva bene quando ha deciso la strategia di comunicazione sui risultati ottenuti in questi giorni di “interlocuzione” con il governo nazionale prima della firma da parte di Napolitano del decreto Sblocca Italia.

Il riferimento è alla metafora calcistica adottata dal presidente in sede di conferenza stampa, che se da un lato aiuta a semplificare verso l’opinione pubblica la propria “percezione” positiva del risultato ottenuto, dall’altro consente con altrettanta facilità di giudicarlo.

Per Pittella la partita è ferma sul risultato di uno a zero per la Basilicata, ma siamo ancora al primo tempo. Per questa parziale vittoria è stata, sempre secondo il governatore, decisiva la battaglia condotta sul campo insieme ai parlamentari lucani. Non tutti.

I ringraziamenti di Pittella sono indirizzati a coloro che lo hanno coadiuvato in quella che era partita come “battaglia di vita o di morte” ed è arrivata al traguardo come pacata “interlocuzione istituzionale”.

A giudicare dalla reazione, una parte del PD lucano non deve aver molto apprezzato l’uscita del governatore. In particolare l’area Bubbico – Folino verso la quale Pittella mostra di soffrire le critiche manifestate dal vice-ministro già nel corso del dibattito in occasione della festa della CGIL a Potenza.

E Folino aggiunge con un messaggio la sua diversa visione rispetto ai risultati ottenuti: “Per quanto mi riguarda non ho fatto nulla: nè patti sotterranei, nè partecipo a mistificazioni. I lucani sapranno chi ringraziare”.

Di diverso tenore il commento di sostegno del senatore Margiotta il quale tiene a specificare che “siamo solo al primo tempo” e che sarà l’iter parlamentare del decreto a segnare ulteriori punti sul tabellone lucano: “in materia di estrazione di idrocarburi in Basilicata, e riguardo le royalty ed il patto di stabilità, oltre che nella parte relativa alle procedure autorizzative, che prevedono ora l’intesa con la Regione Basilicata”.

Cosimo Latronico di Forza Italia si chiede invece se, quelli illustrati da Pittella più che i contenuti del decreto firmato dal Presidente della Repubblica, non siano piuttosto semplicemente suoi desiderata.

Rincara la dose Gianni Rosa di Fratelli d’Italia: “Oggi, il Governatore si allinea alla politica di Renzi, nei modi e nei contenuti. Si adottano, per giunta, anche gli stessi mezzi di comunicazione: le slides. Gliele avrà fornite il Premier nell’incontro di ieri?”

Arriva una bocciatura anche da Vito Petrocelli senatore del M5s: “Napolitano firma il decreto #SbloccaItalia. Vittoria del #governofossile aumenteranno le estrazioni di #petrolio in #Basilicata”.

Insomma il partito Democratico continua a manifestare le proprie diversità di visione – e questo è un eufemismo – ma più in generale è la politica lucana che mostra anche in quest’occasione tutti i propri limiti, impegnata a giocare una partita in casa all’insegna del tutti contro tutti mentre per quella col governo nazionale l’arbitro ha fischiato da tempo la fine.

Share Button