Comune di Potenza. Carretta (PD) e Scaglione (CD): azzeramento condizione per confronto

Il Comune di Potenza

Il Comune di Potenza

POTENZA – La giunta comunale di Potenza “è sovrabbondante e improduttiva per gli oggettivi limiti politici” e per questo “si deve immediatamente azzerare” per “aprire un confronto vero e leale, per capire se vi sono le condizioni, per il bene di Potenza, di intraprendere un percorso politico ed amministrativo trasparente e chiaro pur nelle differenze ideali e programmatiche”.

Così, in una nota, il consigliere comunale di Potenza, Gianpaolo Carretta (Pd). Di “azzeramento” ha parlato anche il segretario regionale del Centro Democratico, Luigi Scaglione, secondo il quale una nuova giunta “serve a liberare l’immagine del sindaco prigioniero – ha proseguito in una diversa nota – che non ha una maggioranza in Consiglio, che prende atto, anche lui, del voto a favore dei partiti di centro-sinistra e costruisca un nuovo programma e consequenzialmente un esecutivo che metta da parte gli estremismi e operi per costruire una città solidale e non divisa e contrapposta come talune forze vogliono far credere nelle dichiarazioni e nei fatti oltre che negli atti”.

Share Button