Il decisionismo Renziano sul petrolio lucano e le risposte della politica locale.

petrolio 3Sembra chiara la linea strategica del premier Matteo Renzi sul petrolio lucano; va estratto e la norma l’ha già scritta. Lo ha detto ieri nell’ambito dal suo discorso d’inaugurazione delle rubinetterie bresciane. Di supporto a questa dichiarazione netta del Premier Matteo Renzi un comunicato presente sempre ieri, sul blog del sottosegretario allo Sviluppo economico Simona Vicari “è senza dubbio positivo che nelle zone dove ci sia maggiore presenza di giacimenti di idrocarburi, Basilicata e Sicilia -dice -si garantiscano le attività estrattive; il tutto – continua – sarà fatto nella piena tutela dell’ambiente degli stessi cittadini. Inoltre – dice – il governo è pronto, non appena nella prossima settimana il Senato avrà approvato la legge comunitaria, nella quale è inserita la direttiva 2013/30/UE c.d. off shore, ossia, sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi, ad emanare il decreto legislativo per dare immediata attuazione alle disposizioni europee. Tuona – nel frattempo stamani – il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Gianni Rosa: ”mentre il Presidente del Consiglio Renzi, attenta alla nostra Terra, gli esponenti del Pd lucano fanno finta di litigare – dice – nel silenzio assordante dell’Onorevole Speranza. È questo che fa più male”. Questi atteggiamenti dimostrano una vocazione al tradimento del popolo lucano – continua – È inutile: non potevano non sapere e magari sono anche d’accordo. A proposito delle ultime vicende di estrazioni petrolifere lucane, si fanno sentire anche i Verdi facciamo appello alle forze sane di questa regione, nonché al mondo ambientalista vero e non di facciata legati al potere. Il Governatore che pure continua a credere nelle possibilità di strappare nuove concessioni in cambio del petrolio” conclude il Consigliere Nicola Benedetto “a partire dall’esclusione delle royalties dal Patto di Stabilità, ne prenda atto e accolga la mia proposta di un Consiglio Regionale straordinario per decidere la risposta che Renzi merita, altrimenti l’unica possibilità che ci resta è di chiedere l’intercessione della Madonna di Viggiano, “regina” di Basilicata”.

Nel dibattito s’inseriscono anche alcune dichiarazioni di Marcello Pittella rilasciate durante la festa della Madonna Nera a Viggiano.

Share Button