Il sindaco De Luca alla festa CGIL di Potenza: aprire l’azione di governo a tutte le forze

Dario De Luca alla Festa della CGIL

Dario De Luca alla Festa della CGIL

POTENZA– “E’ necessario aprire l’azione di governo a tutte le forze politiche presenti nel Consiglio comunale, per il bene della città, e non si può più perdere tempo, quindi faccio appello al senso di responsabilità di tutti”.

Così il sindaco di Potenza, Dario De Luca, nella serata di ieri, intervenendo al dibattito di apertura della festa della Cgil che si concluderà domenica con la partecipazione del segretario nazionale, Susanna Camusso.

De Luca – citando il caso ”dell’anatra zoppa” che ha portato l’amministrazione ad avere in Consiglio una maggioranza diversa, a causa dei diversi risultati del primo turno e del ballottaggio – ha spiegato che ”questo è un momento particolare per la città, tanto c’è da fare e molti sono i ‘treni’ che occorre prendere” a partire dalla programmazione dei fondi europei: quello del sindaco è stato quindi un vero e proprio appello ”all’unione delle forze”.

De Luca ha però evidenziato che ”il sindaco non è un pupazzo seduto su una sedia”, e per questo motivo ”o si intraprendere questo percorso di condivisione” o ”sceglierò il da farsi e ne trarrò le conseguenze”.

Il capogruppo del Pd nel Consiglio comunale, Giampiero Iudicello, presente nella piazza in cui si sta svolgendo il dibattito, ha spiegato che ”sulle enunciazioni di principio concordiamo tutti, ma dalle parole forse è ora di passare ai fatti, che in questi mesi non si sono ancora visti: la condivisione dell’azione di governo deve anche passare dalla condivisione delle scelte e dell’azione amministrativa”.