Primarie Pd. Vince Braia ma senza quorum. I dati definitivi

 

braiaPartito Democratico, verso la segreteria regionale. La partita non è ancora chiusa. Sarà l’assemblea a decidere, dal momento che il più suffragato (Luca Braia) non ha ottenuto la maggioranza richiesta (il 50 percento più uno). Per il momento rimangono due certezze. L’altissima partecipazione registrata ai seggi. L’affermazione di Luca Braia, sia pure senza quorum. I seggi, aperti dalle 8 alle 22 di ieri, hanno registrato un’affluenza molto vicina a quella per la scelta del candidato presidente della Regione (circa 57mila), tra Marcello Pittella e Piero Lacorazza, ma a settembre 2013 le primarie erano di coalizione e quindi coinvolgevano anche altri partiti. In totale più di 54mila i votanti, 36mila in provincia di Potenza e più di 17mila in quella di Matera. Un recupero di Luongo negli ultimi 15 giorni di campagna elettorale, un risultato che vedeva Luca Braia favorito e, secondo molti, vincente al primo turno con una percentuale superiore al 50percento. Luongo perde nella provincia di Potenza e vince in quella di Matera. Ecco i risultati definitivi: Luca Braia 42,61% (oltre 23mila voti); Luongo 40,7% (quasi 22mila voti); Paradiso 16,69% (circa 9mila voti). In base al sistema elettorale adottato, Braia dovrebbe portare 42 delegati in assemblea regionale, Luongo 41 e Paradiso 14. Il segretario regionale lo eleggerà a voto segreto l’assemblea che sarà convocata entro i prossimi 10 giorni. Ora invece le dichiarazioni a caldo, subito dopo lo spoglio. Non è stato possibile raccogliere quelle di Luongo e Paradiso, che non hanno dato la loro disponibilità nella giornata odierna. Ascoltiamo invece le dichiarazioni di Braia, rilasciate ai nostri microfoni, nel video riportato nella pagina.

Share Button