Costi della politica. Provvedimenti del Consiglio Regionale Lucano

Piero Lacorazza - Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata

Piero Lacorazza – Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata

POTENZA – Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza un disegno di legge di riorganizzazione delle funzioni regionali per le erogazioni comunitarie in agricoltura, e due proposte di legge dei componenti dell’Ufficio di presidenza sulla riduzione dei costi della politica.

Per quanto riguarda il disegno di legge su pagamenti per il settore agricolo, saranno assicurate, è scritto in una nota del Consiglio, ”agli operatori agricoli lucani procedure di istruttoria e pagamento più rapide e più attente da parte di un organismo pagatore dedicato esclusivamente alle esigenze specifiche dell’agricoltura lucana”.

L’assemblea ha anche approvato a maggioranza la proposta di legge d’iniziativa dei componenti dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio (Piero Lacorazza, Francesco Mollica, Paolo Galante e Mario Polese) sulle modifiche alla legge regionale del 2002 sulle spese per l’esercizio del mandato di consigliere.

Almeno un terzo della somma corrisposta ai consiglieri regionali per le spese di esercizio del mandato (4.500 euro) dovrà essere esclusivamente impegnata per ”l’instaurazione di rapporti contrattuali di natura privatistica tra il consigliere regionale e i propri collaboratori”.

Il Consiglio – secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa – ha quindi approvato a maggioranza una seconda proposta di legge d’iniziativa dei componenti l’Ufficio di Presidenza con cui si ”uniforma l’indennità di missione dei componenti degli organismi istituzionali (Crpo, Corecom), commisurandola a quella dei dirigenti della Regione”.