Deliberato lo stato di emergenza per le alluvioni di Ottobre nel metapontino

AntezzaROMA – “Esprimiamo soddisfazione perché finalmente si è deliberato lo stato di emergenza per gli eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni 7 ed 8 ottobre 2013 nei territori della Provincia di Matera”.

Lo affermano gli onoroveli del Pd Maria Antezza e Vincenzo Folino che, in merito alla grave situazione, hanno assunto numerose iniziative parlamentari “per sollecitare il Governo a riconoscere lo stato di emergenza e il conseguente stato di calamità delle aree della fascia jonica metapontina anche al fine di evitare il collasso del tessuto imprenditoriale del territorio”.

“Un provvedimento atteso, quello deliberato dal Cdm; un primo importante passo – spiegano i parlamentari – che vede lo stanziamento di 6 milioni e mezzo di euro per le somme urgenze, a cui dovrà seguire l’ordinanza, d’intesa con la Regione, che dovrà procedere alla ricognizione dei danni subiti, nel pubblico e nel privato, delle aree compromesse”.

“Ci auguriamo un ulteriore stanziamento di risorse per le attività produttive e in particolare per le aziende agricole che hanno subito gravissimi danni a causa dell’alluvione. in attesa del riconoscimento dello stato di calamità, attendiamo anche la dichiarazione dello stato di emergenza per gli eventi calamitosi che si sono verificati tra il 1 e il 3 dicembre 2013 nella regione Basilicata”. “E’ comunque necessario che tra le priorità del governo vi sia la messa in sicurezza del nostro territorio nazionale e una seria e coerente politica di prevenzione”.

Anche Luca Braia, consigliere regionale uscente, già assessore alle Infrastrutture esprime la sua soddisfazione ma ricorda di “mantenere alta l’attenzione anche per l’altro provvedimento sullo stato di emergenza per l’evento calamitoso del 1/3 dicembre scorso”

Share Button