Regionali 2013. Toni pacati ma è ancora battaglia sulle liste

pastoneDa Potenza a Matera in Basilicata sono ancora i tribunali più che i palchi dei teatri a scandire i tempi della campagna elettorale per il “rinnovo” di consiglio e giunta regionale.

Di Maggio, candidato per la coalizione di centrodestra ha presentato ieri a Potenza i candidati del PDL. E nel farlo ha inviato un chiaro messaggio al candidato di centro-sinistra dopo la decisione del TAR di riammettere la lista “Pittella Presidente” annunciando di voler presentare ricorso perché: “se un ex magistrato smette di indossare la toga per difendere non gli interessi dei cittadini, ma quelli della politica, non mi sta bene”. Ma ne ha anche per Pittella la cui famiglia “occupa questa Regione da più di un ventennio, con quali risultati?”

Intanto il candidato Pittella si è diviso nel fine settimana all’interno dei teatri dei due capoluoghi di provincia. A Matera prima, dove presentato da De Filippo ha tenuto a sottolineare il messaggio già lanciato all’indomani della intensa campagna per le primarie, quello dell’unità e della pacificazione con quella parte del suo partito che aveva indicato in Lacorazza il candidato governatore: “Io e Piero siamo facce della stessa medaglia”. E a Potenza domenica è andato in scena sul palco del “Don Bosco” dove ha insistito sui diversi punti del suo programma all’insegna di quello che è il motivo di una campagna definita di “rivoluzione democratica”.

Il Movimento 5 Stelle è invece impegnato nelle piazze dei vari centri lucani, in un intenso tour elettorale del candidato portavoce Pedicini insieme ai candidati consiglieri dei vari territori, per incontrare i cittadini e spiegare viso a viso le idee e le proposte e ascoltarne le istanze.

Calendario fitto di impegni anche per la candidata presidente di “Basilicata 2.0” Maria Murante, che all’insegna del suo slogan “La Scelta Giusta” porta tra la gente le battaglie della sinistra contro il “precariato lavorativo”. E’ la Qualità la sua parola chiave: nella politica, nella vita, nel lavoro, nello sviluppo, nell’ambiente, nella salute.

Share Button