Marcello Pittella raccoglie l’invito di Filippo Bubbico ad “abbassare i toni”

Pittella e Falotico. Noi BasilicataPOTENZA – E dopo “la neve ad agosto” – l’espressione non è nostra ma dello stesso Pittella che ha descritto così la sua inaspettata vittoria – è arrivato il gelo.

Ne abbiamo ampiamente parlato ieri, con i richiami giunti da Filippo Bubbico ad una maggiore sobrietà e rispetto verso quella parte dell’elettorato di centro-sinistra che ha votato per Piero Lacorazza, e con la proposta dei comunisti di rifondazione di un cartello unico – e alternativo – al risultato delle primarie di coalizione.

Ma la “nevicata” in piena estate rappresentata dalla vittoria di Marcello, continua a produrre gelate alla sua sinistra. Oggi è il turno di Maria Murante, coordinatrice regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, che si spinge ancora più avanti e chiede: “un altro centrosinistra”.

E allora il candidato governatore sotterra l’ascia di guerra e si predispone all’ascolto, per il bene della Basilicata.

E’ questo il messaggio emerso ieri e rappresentato dal testo “Noi Basilicata” impresso su un cuore rosso vivo. Il marchio è stato utilizzato nel corso di un incontro svoltosi ieri presso il Grande Albeàrgo di Potenza al quale hanno partecipato i sostenitori di Pittella, in primis Falotico che ha lanciato, oltre ai segnali di distensione anche la proposta delle primarie per la scelta dei candidati consiglieri.

Segnali di distensione dei quali valuteremo l’efficacia nelle prossime ore, ma soprattutto sabato prossimo, nel corso della attesa assemblea del PD di Basilicata

Share Button