Il Consiglio Regionale di Basilicata promuove la lettura dei quotidiani locali nelle scuole

Consiglio Regionale di BasilicataPOTENZA – La grande attenzione di Giunta e Consiglio regionali sul versante dell’informazione è cosa nota. Come è anche noto che in Italia ed in particolare nella nostra regione si legge poco, e questo non riguarda soltanto i libri.

Con l’avvento del web è cambiato l’approccio all’informazione ed al modo di informarsi. I più giovani cercano, e spesso trovano, le notizie in rete, e direttamente alle fonti, anche se orientarsi non è affatto facile. E cambiano anche i supporti. Il giornalismo nell’era digitale è cambiato, così come sono cambiati i “supporti”. Ma la necessità della “mediazione dei giornalisti, il loro lavoro, hanno ancora un senso”. Lo dichiara Vincenzo Santochirico, presidente del Consiglio Regionale lucano che ha promosso l’iniziativa: “E’ un mestiere, quello del giornalista, che presuppone competenze tecniche, selezione dei fatti meritevoli di diventare notizie, capacità di mantenersi indipendente dalle fonti e dai destinatari dell’informazione”.

E proprio con i giornalisti delle testate locali i ragazzi si incontreranno al termine di questo breve percorso formativo, che prevede naturalmente la lettura dei quotidiani distribuiti a cura del Consiglio regionale per 9 giorni, la scelta di argomenti considerati rilevanti, la discussione e l’approfondimento con i docenti referenti.

La sperimentazione “Giovani In-Formati – Quotidiani locali in classe” è realizzata in collaborazione con i quotidiani “La Gazzetta del Mezzogiorno”, “La Nuova del Sud” e “Il Quotidiano della Basilicata”.

Saranno 25 (sui 55 interpellati) gli istituti superiori che hanno dichiarato la propria disponibilità all’iniziativa. I primi 10 (6 in provincia di Potenza e 4 in provincia di Matera) che hanno aderito parteciperanno al progetto con una propria classe: sono il Liceo scientifico “Federico II di Svevia” di Melfi, l’Istituto istruzione superiore “ten. R. Righetti” di Melfi, l’Istituto Tecnico Statale “V. D’Alessandro” di Lagonegro, l’IPSIA Giorgi di Potenza, il Liceo Statale Artistico di Potenza, l’Istituto di Istruzione Superiore “Carlo Levi” di Sant’Arcangelo, l’Istituto Tecnico co. e Geom. Loperfido Olivetti di Matera, il Liceo Scientifico Statale “D. Alighieri” di Matera, il Liceo Scientifico “Matteo Parisi” di Bernalda e l’IIS – Agrario Cerabona di Marconia di Pisticci.

Per conoscere i dettagli del progetto ed essere aggiornati basta collegarsi alla pagina facebook
www.facebook.com/GIOVANILUCANIINFORMATI?ref=hl o twittare @CRBasilicata utilizzando l’hashtag #giovaninformati.

Share Button