La lettera di dimissioni di Simona Guarini da segretario cittadino di Matera del PD

L'Assessore Simona Guarini (Politiche Sociali)

L’Assessore Simona Guarini (Politiche Sociali)

Circa tre anni fa, nell’ottobre del 2010, il Congresso Cittadino del Partito Democratico di Matera mi ha eletta segretaria cittadina.

È stato per me motivo di grande orgoglio ricoprire un ruolo così prestigioso nel partito in cui credo ed ai cui ideali ispiro la mia esistenza; ed è motivo di orgoglio ancora adesso.

Ho svolto questo ruolo nella consapevolezza dell’alta responsabilità che ciò comporta, soprattutto in un periodo terribile per il Paese come quello che purtroppo da tempo stiamo attraversando.

Il nostro partito ha affrontato, in questi anni, momenti di grande entusiasmo e partecipazione, come le primarie; ma anche momenti di grande conflittualità e drammaticità, culminati nel risultato delle recenti elezioni politiche e nelle vicende che hanno caratterizzato il nostro recente passato, con le conseguenti dimissioni del segretario Bersani e l’elezione di Epifani. Sullo sfondo della crisi economica e sociale del Paese si è innescata la profonda crisi interna del Partito Democratico. Però proprio questo contesto di grande difficoltà deve imporci, oggi più che mai, un’assunzione di responsabilità collettiva: dalla crisi usciamo solo se, tutti insieme, lavoriamo al suo superamento. Se ciascuno di noi, in altre parole, accetta di fare la sua parte.

Quando agli inizi dello scorso mese di agosto si era aperta la verifica amministrativa al Comune di Matera, il Sindaco Adduce aveva inteso mantenere all’interno della giunta la rappresentanza politica del PD, il partito più rappresentativo (e non solo numericamente) della coalizione di governo, attraverso il suo massimo esponente, ovvero la segretaria cittadina.

Ho accettato l’incarico in questa ottica, e nella consapevolezza di non potere né volere mantenere a lungo contemporaneamente l’incarico di assessore e il ruolo di segretaria cittadina. Adesso che la verifica è conclusa e la giunta è completata, la scelta diventa per me inevitabile; per questo motivo rassegno le mie dimissioni da segretaria cittadina del Partito Democratico. Nei prossimi giorni si provvederà pertanto a convocare l’assemblea cittadina, per definire tempi e modalità per l’elezione del nuovo segretario.

Mi sono sempre sforzata di svolgere tutta la mia attività politica e amministrativa con impegno e senso di responsabilità cercando, per quanto mi è stato possibile, di contribuire alla crescita del partito e della comunità. Questo è lo spirito che voglio continuare a mantenere: un atteggiamento costruttivo e di piena disponibilità, lontano dalle polemiche e dalle facili strumentalizzazioni, specialmente in un momento così drammatico per la nostra comunità e per il Partito Democratico.

Ringrazio quanti, in questi due anni e mezzo, mi hanno accompagnata in questa avventura, a partire dai componenti della segreteria cittadina, in particolare coloro che hanno sostenuto le mie scelte, non acriticamente, bensì condividendone i contenuti e i ragionamenti.

Simonetta Guarini

Share Button