Matera. Il sindaco Adduce “redistribuisce” le deleghe assessorili

Nicola Trombetta - Giovanni Scarola - Giuseppe Tragni

Nicola Trombetta – Giovanni Scarola – Giuseppe Tragni

MATERA – Dopo le tre nomine assessorili (Giuseppe Tragni, Nicola Trombetta e Giovanni Scarola) che integrano la composizione della giunta comunale materana effettuate il 14 maggio scorso dal sindaco Adduce, arriva il decreto col quale sono ridefinite anche le deleghe.

Il vice-sindaco Cappella (UDC) si occuperà di Sicurezza, Protezione Civile, Polizia Municipale, Viabilità, Toponomastica, Servizio Civile Volontario, Gestione della Mobilità e dei Trasporti, Attività motorie e sportive, politiche finanziarie, tributarie e per il reperimento delle risorse, bilancio, contenzioso, contratti, personale, organizzazione interna, economato, servizi demografici e statistici. Politiche di Programmazione integrata e comunitaria.

Rocco Rivelli (SEL) di Politiche per la sostenibilità ambientale, servizi per la tutela dell’ambiente, igiene pubblica, decoro urbano, benessere animale, gestione del verde pubblico.

Simona Guarini (PD) di Politiche Sociali e di inclusione, Parità e pari opportunità; Politiche a favore dei giovani, benessere e salute, famiglia, politiche a favore dei diversamente abili, sovrintendenza indirizzo e controllo per le politiche per la scuola per l’infanzia e l’adolescenza; tutela dei diritti umani della pace e della solidarietà, politiche per la qualità della vita.

Ina Macaione (tecnico) di Politiche di Governo del Territorio ed edilizie, Tutela e ripristino del paesaggio, qualità urbana ed architettura, politiche abitative, , politiche per la qualità della vita. Tutela del patrimonio UNESCO (Sassi e Murgia materana) e centro storico.

Alberto Giordano (tecnico): Turismo, promozione turistica e marketing territoriale, Università, Cultura, Sistema culturale museale, rapporti con le associazioni culturali.

Nicola Trombetta (PD): Programmazione e realizzazione opere pubbliche.

Giovanni Scarola (PD): Valorizzazione, gestione e manutenzione del patrimonio; edilizia privata.

Giuseppe Tragni (API): Attività produttive, politiche attive per il lavoro, politiche di sviluppo economico e per l’impresa, politiche per il commercio; sviluppo dell’innovazione tecnologica nella pubblica amministrazione; sviluppo dei rapporti con i cittadini e la cittadinanza attiva; partecipazione democratica e trasparenza. Energia e risparmio energetico.

Gli incarichi non espressamente attribuiti, rimangono in capo al Sindaco.

Share Button