Cip Zoo, la bomba ecologica che turba Potenza

Cip Zoo PotenzaPOTENZA – Tute bianche per denunciare la pericolosità di una zona che, per il momento, è anche in attesa di bonifica. Il gruppo di attivisti 5 Stelle Potenza ha manifestato così davanti all’ex stabilimento Cip Zoo del capoluogo, per mettere in evidenza la presenza pericolosa e diffusa dell’amianto in tutta l’area industriale della città. Una vera e propria bomba ecologica, come l’hanno definita gli attivisti, pronti a sollevare l’urgenza di una immediata rimozione delle sostanze tossiche e nocive, presenti sul territorio cittadino. Ciò che preoccupa in modo particolare è la presenza dell’amianto, una delle sostanze più devastanti, nella storia moderna del mondo del lavoro. Poco o nulla è stato fatto, denunciano. La presenza delle lastre di amianto cemento, nelle coperture degli stabilimenti industriali potentini è una prova della lentezza con la quale vengono pianificati gli interventi di bonifica, da parte dei privati e delle istituzioni pubbliche. L’esempio della ex Cip Zoo è eclatante: un impianto chiuso da decenni, abbandanoto a sé stesso. E intanto, ribadiscono gli attivisti, la popolazione della città di Potenza e dell’intera regione continua ad ammalarsi e a morire.

Share Button