Debiti fuori bilancio e pignoramenti, pratica ritirata per approfondimenti

consiglio_comunale_matera_nuovo_1(2)MATERA – Seconda convocazione, nel pomeriggio di oggi per il Consiglio Comunale di Matera, dopo la seduta di lunedì scorso, sciolta per mancanza del numero legale. I consiglieri sono dunque tornati ad occuparsi e ad esprimersi su un intervento di edilizia residenziale pubblica nei Rioni Sassi, che, come ricordato in prima convocazione dal presidente della commissione competente, Trombetta, parte da lontano e precisamente dalla legge 179 del 92. L’assemblea ha votato il dispositivo, approvandolo a maggioranza. All’attenzione della massima assise cittadina, anche il patto dei sindaci, il piano comunale per il diritto allo studio e la nomina dei componenti della relativa commissione. Ma è stato sul 5° punto all’ordine del giorno, relativo ai pignoramenti al Comune di Matera, che si è acceso il dibattito. I debiti fuori bilancio all’esame del Consiglio, ha fatto notare Acito della Lista Stella, di cui uno pari a circa 160mila euro nei confronti dell’Ater, vanno a sommarsi agli altri accumulati negli anni, per una somma pari circa a 2milioni e 300mila euro. Finora però, ha fatto notare ancora Acito, con nessun atto ufficiale si è riusciti a ritracciare le responsabiluità di tali cifre. Su richiesta del capogruppo del Pd Alba il provvedimento è stato poi ritirato, per ulteriori approfondimenti.

Share Button