Governo Monti, Sottosegretario Ruperto: a questo punto non è esclusa fine anticipata

MATERA – Venti di crisi sul Governo Monti, dopo il disimpegno del PdL sul maxiemendamento dl sviluppo, sul quale l’esecutivo aveva posto la questione di fiducia, e l’annuncio del sedicesimo ritorno in campo di Berlusconi. Non è esclusa, a questo punto, una fine anticipata delle legislatura e il ricorso alle urne fra la fine di febbraio e gli inizi di marzo. Come ha osservato questa mattina, il sottosegretario agli interni, Saverio Ruperto, giunto a Matera per prendere parte al convegno “Imprese, banche, mediazione e dialogo”, voluto dal Prefetto di Matera, Luigi Pizzi, in collaborazione, fra gli altri, con la Camera di Commercio, l’Associazione Nazionale dei Funzionari di Polizia e il Conciliatore Bancario Finanziario. Nel corso dei lavori del convegno, alla presenza di rappresentanti istituzionali ed esperti di primissimo piano del settore, sono stati presi in esame aspetti legati al rapporto fra banche e imprese, le contaminazioni derivanti dalla presenza della criminalità organizzata e la possibilità che si possa giungere alla realizzazione di un sistema creditizio realmente a misura di impresa. In primo piano, anche il ricorso a strumenti alternativi nella risoluzione dei contenziosi nel sistema bancario.

 

Share Button