Giunta comunale di Matera e commissioni. Pedicini(PdL): è il caos

MATERA – Nella formazione della nuova giunta del Comune di Matera, il Sindaco non tenuto in alcun conto né lo Statuto né il regolamento comunale, di fatto accantonati e cestinati. E il risultato è il caos più completo. È questo, in estrema sintesi, il giudizio del consigliere comunale del PdL, Adriano Pedicini. Nomine assessorili incoerenti, sottolinea l’esponente del Popolo della Libertà, che finiscono col determinare una pesante condizione di incongruenza fra la giunta e le commissioni consiliari. Le norme che regolano l’attività del Consiglio e del Governo cittadino parlano chiaro, rimarca Pedicini. Il numero delle deleghe assessorili non può essere inferiore a otto né superiore a dieci, fa notare Pedicini. Mentre le nomine sono ferme a cinque assessori. Ma non finisce. Si perché sempre da regolamento, le Commissioni Consiliari sono pari al numero degli assessori. Quindi di conseguenza dovrebbero essere cinque e non otto, come oggi è. E i conti non tornano nemmeno su un altro aspetto di natura procedurale. Per essere valida, la giunta deve essere composta dalla metà degli assessori più uno. Calcolo che, se proiettato sull’attuale composizione, deve quindi riferirsi a tre assessori. Che invece dovrebbe essere cinque, se si fa riferimento al regolamento, come ritiene necessario la minoranza. Insomma, il caos regna sovrano, con pesanti e risibili conseguenze sulle commissioni e i loro presidenti, che non sanno più a chi fare riferimento. Senza considerare, conclude Pedicini, gli effetti sui lavori consiliari, che risultano di fatto paralizzati.

Share Button