Consiglio Comunale di Matera, da TRM a Canale2. Pedicini: penalizzati cittadini affezionati alla loro tv

MATERA – Dopo la festa della Bruna, si replica con il Consiglio Comunale di Matera, che non sarà più trasmesso sugli schermi di TRM e che passa invece su quelli della tv altamurana Canale 2. Insomma, fa notare, in un comunicato, il Consigliere comunale materano del PdL, Adriano Pedicini, pare ormai deciso che, nella nostra città, abitudini e tradizioni devono cambiare. Ma con un effetto che in questo caso, ribadisce l’esponente del PdL, potrebbe essere, se possibile, ancora più allarmante: allontanare cioè sempre di più il cittadino dall’informazione. Alla gara di appalto, ricorda ancora Pedicini, hanno preso parte solo due società e l’affidamento delle riprese dei Consigli è stato effettuato sulla base del massimo ribasso. Fra gli indirizzi del capitolato, fa notare ancora, non vi era solo la questione economica. Ci si aspettava infatti che le riprese fossero trasmesse da una emittente televisiva, con copertura nella città di Matera. La società vincitrice ha affidato tale compito, sottolinea ancora Pedicini, a Canale 2, che trasmette da Altamura ma che è visibile anche a Matera. In gioco però non ci sono solo questioni squisitamente tecniche. Molto fa, nelle abitudini dei telespettatori, anche il livello di gradimento, l’affezione e soprattutto il legame con una emittente, che è ormai nei loro cuori ma soprattutto nella storia della città. Insomma, ribadisce Pedicini, pare si voglia oscurare sempre più la dialettica politica ed il contatto con la città e la sua gente. Ad essere penalizzati saranno i cittadini affezionati alla loro vecchia tv. Sembra, conclude, si voglia far calare il sipario su quello che accade nella turbolenta e collassata politica locale.

 

Share Button