Il Movimento 5 Stelle in Consiglio Regionale per la proposta "Zero privilegi"

Il logo della civica a 5 stelle

“Una storica seduta di Consiglio regionale”, così il Movimento 5 Stelle Matera definisce la riunione della massima assise lucana in programma domani a Potenza. Prima dell’inizio, infatti, gli attivisti presenteranno alla Conferenza dei Capigruppo i contenuti di “Zero privilegi”, la proposta di legge di iniziativa popolare per la riduzione dei costi della politica regionale.

Quattro, ricordiamo, sono i punti cardine del disegno legislativo: ridurre del 50% i compensi dei consiglieri regionali, tra indennità di carica e di funzione, ed eliminarne vitalizio; indennità di fine mandato e rimborsi forfettari, ovvero la cosiddetta diaria, per sostituirli con rimborsi che coprano le spese effettivamente e realmente sostenute per gli spostamenti e per le missioni. Dopo la presentazione del Movimento 5 Stelle, i consiglieri saranno chiamati al relativo dibattito in assemblea. “Se non trasformeranno in legge la proposta – scrivono i grillini materani – lo dovranno fare dinanzi al Comitato promotore che rappresenterà i 3849 mila lucani che l’hanno sottoscritta”.

Al fine di diffonderne ulteriormente i contenuti, poi, il Movimento, col supporto del meet-up di Potenza, sarà attivo con un banchetto informativo nel piazzale antistante la Regione Basilicata. Un momento importante per gli attivisti a 5 Stelle, visto quanto hanno creduto in questo progetto, supportato da un ottimo numero di sottoscrittori incontrati e convinti nel corso di un’attività militante durata mesi e svolta su tutto il territorio lucano. Ed alla vigilia del suo approdo in Consiglio, in tanti cercano di salire sul carro diretto verso via Anzio, a Potenza, salvo essere puntualmente smentiti dal Movimento. “In particolare – ci tengono a far sapere alla stampa – né la Uil né il Comitato ‘Se non ora quando’ di Lauria hanno mai mostrato interesse nei confronti della proposta di legge, contrariamente a quanto dichiarato”.

Share Button