Io amo la Lucania inaugura nuova sede e Magdi Allam lancia proposta sull’euro

POTENZA – È stato il presidente del movimento politico, Magdi Cristiano Allam, ad inaugurare, ieri pomeriggio a Potenza, la nuova sede di “Io amo l’Italia”, sita lungo la centralissima via Mazzini. Una cerimonia che ha, simbolicamente, rappresentato un punto di arrivo ma anche di ripartenza per il leader del movimento, già candidato alla presidenza della regione Basilicata, nel 2010, per “Io Amo la Lucania”. Rinnovamento e radicamento, dunque, le parole d’ordine, di un lungo percorso politico che ha visto in prima linea, Io Amo la Lucania e il Movimento per le Autonomie, rappresentati ieri rispettivamente da Ernesto Navazio e Angelo Tosto. È un percorso in salita, ha osservato Allam, riferendosi all’attuale difficile situazione politico-economica del Paese. Ma noi, ha ribadito, crediamo ai miracoli. Una crisi economica senza precedenti quella che sta falcidiando l’Europa e che sta assumendo sempre di più i connotati di una crisi di identità e di valori. Un anno fa non conoscevamo nemmeno il significato della parola spread, ha rincarato Allam, e oggi, invece, ci ritroviamo un Governo calato dall’alto, presieduto da Monti, che in passato ha rivestito un ruolo di primo piano, prima nel gruppo dirigente di Goldam Sachs e poi in quello dell’agenzia di rating Moody’s. Sull’ipotesi di uscita dall’euro per recuperare la nostra sovranità monetaria, ci troveremmo nella condizione, ha sottolineato ancora Allam, di disporre della valuta necessaria per pagare i circa 100miliardi che lo stato deve alle imprese e quindi delle risorse per lo sviluppo. Un modo, in altri termini, ha concluso, per fare realmente gli interessi degli italiani.

 

Share Button