Divergenze con il leader: Lapolla abbandona la Lista Stella e passa al PD

Il consigliere Lapolla

MATERA – “Divergenze inconciliabili con il leader per le sue scelte politiche”. Con questa motivazione lapidaria il consigliere comunale materano Angelo Lapolla, questa mattina, ha detto addio alla Lista Stella e annunciato il suo passaggio al Partito Democratico. Sul merito preciso di questa diversità di vedute, Lapolla – contattato telefonicamente – preferisce non esprimersi, lasciando che sia la nota inviata alla stampa a parlare. Quello che facilmente si intuisce, però, è che tra il presidente della Provincia di Matera che perde un uomo in Consiglio e Lapolla, l’aria si era fatta ormai pesante. “La decisione – aggiunge d’altronde Lapolla – arriva dopo una riflessione durata alcuni mesi. Considero chiusa – spiega – l’esperienza per certi aspetti esaltante, per altri deludente, dell’appartenenza ad una lista civica il cui percorso di confluenza verso un partito politico tradizionale è per me necessario per evitare l’esaurirsi della sua spinta ideale e programmatica. Torno alle mie radici che sono quelle che mi hanno portato ad aderire in passato al partito della Margherita e a condividerne le finalità e i metodi di lavoro. In quest’ottica ho accettato di entrare a far parte del Pd, nella componente Franceschini, il cui riferimento a livello regionale è Erminio Restaino a cui mi lega un’amicizia antica, frutto della comune militanza nei partiti della tradizione cattolico democratica”. Resta solido, pertanto, l’appoggio all’amministrazione Adduce e il rispetto ai colleghi della Lista Stella, “con cui ho lavorato in armonia – conclude Lapolla – nonostante momenti di forte dialettica che sono normali nell’attività politica”.

Share Button