De Filippo-bis, si attende l’ufficializzazione

La sede della Regione Basilicata

POTENZA – Ormai si attende solo l’ufficialità; i nomi dei nuovi assessori regionali lucani, infatti, dovrebbero essere quelli che circolano da diversi giorni: il materano Vincenzo Viti e il lauriota Marcello Pittella, rispettivamente capogruppo e consigliere del Partito Democratico – e il primo già responsabile dell’Agricoltura nel precedente governo – nell’esecutivo al posto di Erminio Restaino e della materana Rosa Gentile, rispettivamente delegati al Turismo e alle Attività produttive e alle Infrastrutture e Protezione civile. Restano in Giunta, quindi Wilma Mazzocco e Attilio Martorano, assessori all’Agricoltura e alla Sanità, che ai tempi in cui si cominciò ad ipotizzare il De-Filippo bis, sul finire del 2011, erano dati come uscenti. Al momento, non essendo stato ufficializzato il nuovo staff di governo, non è possibile sapere se Viti e Pittella finiranno per l’assumere le deleghe degli uscenti o se De Filippo provvederà ad azzerare completamente la Giunta, ridistribuendo la totalità degli incarichi. Di certo si sa che Martorano resterà alla Sanità e che qualche ora fa il governatore ha firmato il decreto di revoca delle attuali deleghe. Un adempimento formale e necessario o qualcosa di più? Per comprenderlo fino in fondo è necessario attendere ancora qualche ora, non di più. L’ingresso di Viti e Pittella in Giunta permetterebbero al materano Luca Braia di svolgere il ruolo di capogruppo consiliare del PD. Il nuovo esecutivo regionale, inoltre, non contemplerebbe alcun componente di Sinistra ecologia e libertà, un dato che potrebbe portare il partito di Nichi Vendola ad abbandonare tutti gli incarichi che al momento detiene nelle istituzioni lucane, a partire dall’assessorato al Bilancio del Comune di Matera.

Share Button