Pedicini: “Adduce rinunci allo stipendio di Agrobios per concorrere a salvare l’azienda”

Adriano Pedicini

MATERA – Quando lo scorso anno Salvatore Adduce fu eletto sindaco di Matera annunciò di rinunciare ai 3 mila euro mensili dello stipendio da primo cittadino e di “accontentarsi” degli 8 mila mensili da presidente e amministratore delegato dell’Agrobios. Una scelta responsabile ma neanche tanto, se si pensa che così Adduce ha finito col restare col piede in due scarpe, mentre più di qualcuno gli ha chiesto, nel tempo, di dedicarsi con attenzione e dedizione soltanto ad un ente, visto che né uno né l’altro vivono situazioni idilliche. Ed è proprio sulla situazione di crisi dell’azienda di Pantanello che il consigliere comunale materano del PDL, Pedicini, ha imperniato l’ultima bacchettata al sindaco. Che sia condivisibile o meno, quest’ultimo definisce Agrobios un ente inutile, doppione del già superfluo Arpab, bacchettato dalla Corte dei Conti in più occasioni e abbandonato da grandi società, che però la Regione vuol salvare a tutti i costi, visto l’ultimo stanziamento di 2 milioni di euro, anche se forse, prosegue Pedicini, sarebbe stato meglio pensare prima a come salvare l’agricoltura del Metapontino anziché la ricerca sulla stessa. La situazione di Agrobios, tra l’altro, secondo il consigliere del PDL, è precipitata anche perché il presidente non ha tempo da dedicare alla sua azienda che ovviamente, senza un leader, non vive un buon momento. Poi l’estremizzazione: e se le preoccupazioni di salvare Agrobios fossero legate a quelle di trovare casa, sistemazioni e doppi incarichi al suo presidente? “Nessuna paura”, dice Pedicini, “nel momento di ristrettezze economiche il sindaco Adduce non rimarrà senza stipendio ma darà dimostrazione di etica politico-economica rinunciando a quello di presidente dell’azienda in cambio di quello di sindaco di Matera. Del resto”, conclude il consigliere PDL, “questo il suo attuale mestiere”. Come si è detto, mettendo da parte le considerazioni assolutamente personali di Pedicini su Agrobios, occorre una presa di coscienza: per risollevarsi un ente ha bisogno di una guida assidua, ciò che forse ora Adduce non può essere. E quasi 8 mila euro al mese per non esserlo, non sono un investimento oculato.

 

Share Button