Ferrandina, in giunta i quattro consiglieri più votati

FERRANDINA – Nessuna alchimia e nessun travaglio. Il neo Sindaco di Ferrandina, Saverio D’Amelio, vara la sua giunta. Semplicissimo il criterio adottato: ha deciso la volontà popolare. Nella giunta della nuova amministrazione tragata D’Amelio, varata ieri sera nel corso del primo consiglio comunale dopo la tornata elettorale, siederanno i quattro consiglieri più votati. Nell’ordine: Pietro Mazziotta, vicesindaco, con delega ai lavori pubblici; Pietro D’Amelio, assessore al patrimonio e al contenzioso; Rocco Zito, assessore all’agricoltura; Leonardo Martoccia, assessore alla cultura e alla pubblica istruzione. Nel corso della seduta di ieri, sono stati eletti inoltre il presidente e il vice presidente del Consiglio. A presiedere la massima assise cittadina, composta da dodici consiglieri, otto di maggioranza e quattro di minoranza, più il Sindaco, sarà, in particolare, Angelo Marzano. È toccato quindi al Sindaco illustrare quelle che saranno le linee programmatiche della nuova amministrazione. È drammatica la situazione finanziaria del Comune, ha ribadito il primo cittadino, che ha sottolineato la volontà da parte dell’amministrazione di porsi in condizione di equidistanza anche rispetto alla maggioranza. Fra le linee programmatiche, il delicatissimo tema del personale e quindi la riorganizzazione della macchina amministativa. Ma il nuovo governo cittadino si occuperà anche del rilancio della Val Basento, della riqualificazione urbana e dei collegamenti fra la città e i centri rurali.